immagini fantasia

vita professione

giornalismo opinione

racconti fotografia

verità rivelate. Lo potevo fare anch’io

Un numero molto grande di pensatori si è interrogato, da quanto l'uomo ha iniziato a pensare a oggi, sul...

sono nato a trieste più di cinquant'anni fa; a trieste ho vissuto e vivo, l'ho lasciata molte volte per lavoro, piacere o passione, andando dal nord all'atlantico, dal centro di un europa che non vogliamo lasciare in pace, fatta anche del cognome che porto, al medio oriente, senza mai pensare di non volerci, alla fine, in questa trieste ruvida, tornare. chi nasce sul mare, sul mare resta. trieste è sempre stata la mia prima casa; la seconda è vicina a clontarf road, e in questo, e nel vento forse, c'è un pezzetto d'un joyce non cercato. nonostante le esortazioni della mia insegnante d'italiano, invece della scuola di giornalismo ho scelto un percorso da tecnico: la voglia di diventare grande presto, e di poter comprare il motorino, era, in quegli anni ottanta, troppo forte. al giornalismo, la mia professione di oggi e sono ormai dieci, ci sono tornato più tardi, dopo tre grandi aziende dai motori alla tecnologia, una maturità vissuta fra un internet agli albori, niente figli e alcuni amori, e tante altre cose con cui confrontarsi.
da qualche tempo oltre alle parole mi sono compagne anche le fotografie che scatto, e che condivido con piacere, in cerca di niente se non di sorrisi e altre foto. è un sito fatto solo di questo, un diario in immagini tutte mie, senza lettere maiuscole e senza altro fine.

roberto

141FansLike
22FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

strade e ritratti

soliloqui

generazione. X senza meta o rotta

C'è una scena in 'Metropolitan' (film cult di Whit Stillman, che nel 1990 rappresentava il quarantenne di oggi, la...

il non professionismo

"Let me here call attention to one of the most universally popular mistakes that have to do with...

NON SUM DIGNUS

Roberto Srelz

vi parlo di

silenzio

per ora in pausa

non sempre c'è qualcosa di nuovo